Devi spegnere la musica a mezzanotte? Ecco 3 idee per non spegnere anche il divertimento.

IN QUESTO ARTICOLO troverai:

Per il tuo matrimonio vuoi ballare fino a tardi con i tuoi amici?

Devi sapere una cosa che tutti ti nascondo fino a dopo la firma del contratto: la maggior parte delle location ti obbliga a spegnere la musica presto.

Chi a mezzanotte, chi all’una e chi si spinge fino alle due/tre con un supplemento che si aggira intorno anche ai 200 o 300 € all’ora. E questo piccolissimo dettaglio lo scopri, come ti ho detto, solamente dopo la firma del contratto.

Il motivo di questa scelta.

Perché le location impongono questi limiti? I motivi sono svariati, possiamo però ridurli a due motivazioni:

  • il vicinato si lamenta della musica alta, soprattutto per le location che ogni weekend ospitano anche due o tre matrimoni;
  • il giorno dopo si attivano molto presto per dedicarsi al matrimonio seguente.

Sì ma io voglio festeggiare fino a tardi.

Allora stai attento nel momento in cui scegli la location. Durante il primo appuntamento chiedi subito informazioni sui limiti orari e gli eventuali costi extra in caso voleste rimanere oltre l’orario.

Un’altra situazione che potrebbe presentarsi.

Ci sono casi in cui viene differenziato l’orario in cui abbassare o spegnere la musica con l’orario di uscita degli ospiti dalla location.

E tu, giustamente, stai pensando: se spengo la musica, va da sé che gli invitati si annoiano e se ne vanno a casa.

E invece no, ecco le nostre idee per te.

1.Silent party

Vuoi ballare fino a tardi con i tuoi amici senza disturbare nessuno?

Vuoi divertirti a ritmo di musica e fermarti solamente quando sei troppo stremato?

Questa allora è la soluzione IDEALE se ti sposi in una location in cui sei costretto a spegnere la musica a mezzanotte: il silent party.

Come funziona?

Ogni invitato ha un paio di cuffie luminose, che cambia colore a seconda della playlist che ha deciso di ascoltare. In questo modo è possibile sincronizzarsi con chi sta riproducendo le stesse canzoni.

2.Spostati all’interno

Ci è capitato più volte di visitare location che imponevano la mezzanotte come orario di stop per la musica in esterno, ma non di fine festa e di uscita degli ospiti.

Cosa si fa in questi casi? Quello che ti propongono solitamente le location è di rimanere fuori fino a mezzanotte, poi di continuare i festeggiamenti nelle sale interne.

Attenzione! Lo scenario che si presenta 9 casi su 10 è questo: tutti ne approfittano per salutarti e andare a casa, perché il ritmo viene spezzato e la festa perde di interesse.

E tu? Resti lì fermo in mezzo ad una sala vuota triste e deluso del risultato ottenuto. 

Ecco quello che invece puoi fare!

Sposta all’interno i festeggiamenti fin dal taglio della torta e allestisci nello stesso ambiente anche il buffet dei dolci. Dopodiché dai inizio alla tua festa e vai avanti senza preoccuparti della mezzanotte. Non siamo mica Cenerentole qui eh.

3.Accorcia i tempi del ricevimento servito

Il matrimonio è fatto, anche, di priorità. Quali sono i momenti per te più importanti e che vuoi rimangano maggiormente impressi nella memoria dei tuoi ospiti? Pur stando attenti a creare un effetto armonico per tutta la giornata, è giusto puntare maggiormente sui momenti che ritieni più importanti per te.

Ad esempio: immagini un matrimonio dinamico, in cui tutti si divertono e ballano fino a tardi?

Prova ad organizzare così la tua giornata.

  • Ricco buffet degli antipasti, con buona musica di sottofondo
  • Cena veloce, servita al tavolo, con un massimo di 3 portate
  • Taglia la torta e poi scatenati a ritmo di musica il prima possibile!

Quando ho partecipato come invitata a matrimoni in cui siamo rimasti a tavola per ore, ore e ore senza vedere mai la luce in fondo al tunnel, devo essere sincera, mi sono annoiata a morte.

Se a maggior ragione hai già la consapevolezza di voler ballare per ore al tuo matrimonio, optare per una cena veloce e dare importanza al dopocena sarà la scelta giusta per te.

Hai letto questo articolo e vuoi piÙ informazioni? Hai una domanda?

Scrivici subito, ti risponderemo in un lampo!

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? DAI UN VOTO!
5/5

ALTRO DAL NOSTRO MAGAZINE

Consigli da una wedding planner
Anna Rosso

Parlare in pubblico senza problemi!

Parlare in pubblico. Per alcune persone è una prova che può dare non poche preoccupazioni. Gli occhi di tutti saranno puntati proprio su di te e, soprattutto se hai deciso di fare un discorso potresti bloccarti o essere preoccupata di riuscire a fare tutto il discorso. Ecco alcuni consigli pratici per un discorso che lascerà tutti a bocca aperta.

LEGGI L'ARTICOLO »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi gratuitamente "l'AltraGuida"

Le guide e i consigli settimanali di AltroSenso che ti aiutano ad organizzare il tuo matrimonio e renderlo perfetto